Dott.re Antonio Tomasetti

Dott. Antonio Tomasetti

Dott. Antonio Tomasetti

 +39 347 316 90 60


CHI SONO

Qualche mese fa l’Ordine dei medici di Avellino (matr. 1367) mi ha conferito la medaglia d’argento per i quarant’anni di laurea ( 4 Novembre 1977). E’ stato un bel momento per riflettere sul tempo trascorso e sulla mia professione.Quasi tutti questi anni sono stati di lavoro in Psichiatria, la mia passione, presso struttura private (tre anni) e nel SSN (gli altri trentasette).

Ho fatto l’assistente, l’aiuto e infine il primario o, come si direbbe oggi, il direttore di struttura complessa ( UOSM Atripalda). Ho visto nascere la legge 180 (13.05.1978) e ho partecipato alla chiusura dei manicomi (Materdomini anni ’90); ho collaborato a far nascere il Dipartimento di Salute Mentale in Irpinia e ho diretto o creato residenze per sofferenti psichici che hanno avuto riconoscimenti di eccellenza per il lavoro di riabilitazione psichiatrica ( RSA “le Ville” di Montefalcione, Comunità Terapeutica “ La Casa di Adele “ di Atripalda).

Il lavoro psichiatrico è impegnativo e coinvolgente : si tratta di entrare in contatto con il paziente ma anche con la sua famiglia, il suo ambiente (umano e non),il suo lavoro, le sue relazioni, insomma pensare alla sua complessità e costruire attorno a lui una rete fatta di cose e persone che lo sostengano per aiutarlo a superare la malattia.Spesso uno psichiatra resta punto di riferimento per un paziente per tutta la vita.

Per questo bisogna costruire un progetto individuale che coinvolga molteplici figure professionali (animatori ,educatori, infermieri, assistenti sociali, psicologi etc) ed avere le idee chiare su chi fa che cosa.

La curiosità e la voglia di apprendere mi hanno stimolato sempre e così ho seguito l’evoluzione culturale della Psichiatria, che dopo un lungo percorso fatto anche di un aspro confronto di pensiero interno alle sue varie componenti,sembra essere approdata al modello bio-psico-sociale che orienta meglio gli operatori verso la malattia.L’avvento e lo sviluppo della moderna psicofarmacologia hanno,poi, fornito validi strumenti per affrontare le varie patologie.L’etno-psichiatria aiuta a capire le grandi problematiche contemporanee legate alle migrazioni.

Personalmente mi sono occupato e mi occupo di psicosi,disturbi dell’umore (depressione,bipolarismo etc) ansia, attacchi di panico,disturbi postraumatici da stress, psicogeriatria.Collaboro con molti psicologi e sono chiamato dal Tribunale di Avellino in qualità di consulente tecnico d’ufficio in ambito civile e penale.

Da tre anni sono in pensione dal SSN e sono di nuovo un libero professionista come all’inizio della carriera. Lo considero un ritorno al futuro.